Un paese di imbecilli qualunquisti

Se mai ce ne fosse stato bisogno, abbiamo avuto la conferma ulteriore che viviamo in un paese di qualunquisti imbecilli, indifferenti a tutto e a tutti tranne che al proprio portafoglio, frigorifero, e venticinque centimetri quadrati di affetti e spazio vitale oltre cui guardare non serve a niente. Che tristezza.

3 commenti

  1. Un disastro… Con l’ulteriore conferma che la “nostra” classe politica è schifosamente asservita a logiche elettorali che impongono di baciare l’anello a quella cricca di delinquenti che ospitiamo in Vaticano… Libera chiesa in libero Stato, ma dovremmo essere liberi anche noi, no? Ai voti: rispediamo il papa ad Avignone… se i francesi sono cosi’ fessi da prenderselo loro…

  2. l’unica cosa triste sono i vostri commenti

  3. Troppo abbattuto ed avvilito per commentare. Considera anche che una chiesa vicino al seggio era un presidio per l’antireclame il giorno stesso del referendum

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *