ParentsCamp, perchè no?

E’ cominciata con una chiaccherata di ieri su Twitter, protagonisti Lillizeta, Ezekiel ed io. Con il consolidato stile twitteristico asciutto ed efficace, si discettava della frequente necessità di noi 25-40enni di aiutare telefonicamente o dal vivo genitori affascinati dalla tecnologia e dalle promesse di semplicità di un mercato paraculo, che abbatte le barriere psicologiche di accesso ai nuovi media, per poi lasciare questi anziani giovanotti alle prese con parametri ppoe, incomprensibili messaggi d’errore, arcani requisiti di sistema, ecc. ecc. Ezezkiel, cazzeggiando dice: facciamo un BarCamp! ParentsCamp! Già, perchè no?

Accidenti, proviamo a metter su un barcamp dedicato ai nostri vecchi, facciamoli uscire di casa e portiamoli in un posto dove finalmente possono spiegare qual’è il problema, e soprattutto possono farsi spiegare da qualcuno di noi che, contrariamente a ciò di cui sono convinti (e mio padre ne è un esempio), non devono sentirsi dei vecchi rincoglioniti se il 90% delle applicazioni (su web e non) sono difficili anche per un ventenne smaliziato (ma avete mai provato a installare e usare il software per la dichiarazione dei redditi online?), o se continuano a credere che i messaggi di errore di Windows abbiano una qualche attinenza con ciò che sta accandendo in quel momento al loro pc.

E’ possibile (è possibile?) che il modo migliore per coinvolgere chi è tagliato fuori dai nuovi media sia tentare di farlo partecipare ad un incontro informale come solo i barcamp sanno essere, per scoprire che non sono soli, che ci sono altre persone che combattono con gli stessi problemi. Il risultato potrebbe essere una bella giornata per loro, e un prezioso insegnamento per noi tutti.

Io la pagina l’ho aperta. Parliamone.

4 Comments

Add yours

  1. Idea più che sensata.

  2. Hopefully I understood correctly, I think this Parent Camp is a great thing. My mother in just a short time learned to use the internet and now loves it. She calls me many times asking about technology and wanting to learn more. I am all for helping anyone to learn more about the internet, blogging, any technology and realizing just how awesome it is.

    Il vostro amico in Chicago

  3. sarebbe fantastico. anche perché è scientificamente assodato che io posso riuscire a spiegare ai genitori degli altri, ma non ai miei. sembrerà strano ma più stretto è il legame parentale, più difficile è la spiegazione, c’è come un rumore di fondo affettivo che disturba la comunicazione 🙂
    te l’appoggio e da domani vado a propagandare.

  4. Ok, segnatemi preente 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.