Mi chiamo Fabrizio Ulisse.

Da quasi trent’anni abito il mondo digitale senza soluzione di continuità rispetto al mondo fisico, seguendone con passione e curiosità l’evoluzione tecnologica, economica e socio-culturale. Negli ultimi venti di questi trent’anni ho raccontato in questo spazio la mia storia e quella del mondo che cambia intorno a me. Ci sono contenuti di cui mi vergogno profondamente, altri che rileggo chiedendomi “ma ero proprio io?”. Ma tutto resterà qui, come è giusto che sia, perché abbiamo bisogno allo stesso modo di futuro e di radici.